L’edificio sacro più notevole dell’arte rinascimentale e barocca corbettese è senza dubbio il santuario Arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli; grazie ad un presunto evento miracoloso avvenuto nel 1555, la chiesa divenne il più grandioso altare mariano della città.